Napoli, sul mare luccica

«Niente di più difficile che cercare di ricostruire un’immagine di Napoli, che di immagini e immaginario è satura, standoci dentro. La miopia impedisce, ostacola la visione. Si può arrivare a una città dal mare come dal cielo, da terra e, persino, da sotterra ma, una volta dentro, si è prigionieri. Napoli è un prisma e riflette tutte le descrizioni, le può restituire moltiplicate.»

Un viaggio all’inseguimento del fuoco che cova sotto il Vesuvio, dell’acqua che luccica nel golfo, sopra e sotto la terra brulicante di traffici, con gli occhi al cielo in una città che è anche simbolo, atmosfera, idea. Con penna lieve, fantastica e pensosa, Antonella Cilento intesse un sortilegio per raccontare i mille volti di Napoli.

The book is a journey in pursuit of the fire that lurks beneath Mount Vesuvius, the water shimmers in the gulf, up and down the land teeming with traffic, seen through the eyes of the writer looking at the sky in a city that is also symbol, atmosphere, idea. With a delicate, imaginative and pensive pen, Antonella Cilento weaves a spell to tell the thousand faces of Naples.

Antonella Cilento, Napoli, sul mare luccica, Laterza, 2006 (compra online)

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.